Gianfranco Sangalli (Brescia, 1946) si è formato all’Istituto di Architettura di Venezia (IUAV) dove si è laureato nel 1975. Relatore della sua tesi l’architetto Carlo Scarpa con il quale inizia l’attività professionale in qualità di collaboratore.

Libero professionista dal 1976 apre il proprio studio a Brescia e si dedica al recupero e al restauro di complessi storici, come il risanamento e il recupero strutturale della Santissima di Gussago e un insediamento ecclesiastico del XIII secolo, il Monasterino di Sant’Eufemia, la cui origine risale al XI secolo. Nello stesso periodo inizia la sua collaborazione con grandi aziende, principalmente nel settore della meccanica, per le quali progetta le sedi, gli arredi, le strutture espositive per la partecipazione alle più significative manifestazioni europee, e definisce talvolta l’identità e i cromatismi delle macchine utensili. Nascono così, ad esempio, importanti progetti per Mandelli Spa, Philips, CIP-ZOO, Jobs, Rubinetterie Bresciane, Officine Meccaniche Galli, NCO.

Dall’ambito aziendale l’esperienza professionale si estende al settore commerciale e nel terziario, al settore ospedaliero (Ospedale di 

Gussago, Brescia), alla realizzazione di spazi pubblici (il recupero dei cinema Metropol e Astra a Brescia, del cinema Casinò di Gardone Riviera, dell’auditorium di Trenzano, la riconversione del cinema Eden a Brescia, la riqualificazione e l’arredo urbano delle piazze di Dello, e di Trenzano, il superamento delle barriere architettoniche e il restyling dei collegamenti verticali dell’autosilo di Piazza Vittoria a Brescia) e all’architettura cimiteriale (Obitorio del’Ospedale Richiedei, ampliamento dei cimiteri di Dello e di Montichiari, in provincia di Brescia).

Gianfranco Sangalli ha elaborato e realizzato numerosi interventi nel settore residenziale, come il recupero di un borgo antico a Bardolino (Verona), abitazioni sui ronchi, sul lago e in collina, molte delle quali in provincia di Brescia.

Nell’ambito della pianificazione territoriale ha partecipato alla stesura di diversi strumenti urbanistici per diversi comuni in provincia di Brescia, a Piacenza e a Ferrara.  Ha partecipato a diversi concorsi di progettazione, ottenendo numerosi importanti riconoscimenti.