Complesso produttivo Rubinetterie Bresciane Bonomi, Gussago, Brescia

6  
 
B 01  ————–                                   —————  
 
 —
B 02
 –
B 03
 –
B 04
 
106
 –
B 09
 –
213
 –
203
 ————
196
—-
218
 ——
B 07
 
B 05
 –
B 08
———-
121
—-
125
—-
138
     

Progetto architettonico: Arch. Gianfranco Sangalli

Progetto strutturale: Studio Cominotti, Ing. Paderno

Progettazione impianti: Ing. G. Ziletti

Cliente: Rubinetterie Bresciane Bonomi

Località: località Mandolossa, Gussago, Brescia, Italia

Superficie: opificio mq 17.200,00 di cui mq 837,00 adibiti ad uffici tecnici, palazzina servizi e uffici mq 4.200,00 circa

Progetto: 2010

Stato: realizzato

 —                                                                                                                                                                             
Il progetto prevede la realizzazione di un insediamento a destinazione produttiva costituito da reparti produttivi, magazzini e una palazzina destinata agli uffici e ai servizi. 

L’area in cui si colloca l’insediamento è di circa 117.000 mq, una parte dei quali destinati a soddisfare gli standard pubblici. 

In ambito formale le scelte operate sono quelle ispirate alla omogeneità materica e alla trasparenza, ottenute rivestendo le pareti della palazzina con pannelli in lamiera stirata distanziati dal perimetro dell’edificio.
L’adozione della lamiera ondulata microforata, per il rivestimento dell’opificio lo pone in analogia materica con la palazzina grazie alla sua parziale trasparenza e alle modalità di posa, ha consentito un risultato visivo che ben contestualizza l’insediamento rispetto al sito in cui si colloca.
Il primo corpo di fabbrica dell’opificio (di m 80,00 x 200,00 circa) si sviluppa perpendicolarmente rispetto alla palazzina sull’asse nord-sud.La struttura portante è in acciaio con campate di 40,00 m x 10,00, illuminate con gli shed realizzati senza quasi soluzione di continuità, la cui parte inclinata è stata utilizzata per l’alloggiamento dell’impianto fotovoltaico
L’ impianto planimetrico della palazzina si sviluppa in senso longitudinale assecondando l’andamento della strada provinciale.
L’edificio è stato progettato ripartito in due settori:Il primo adibito ai servizi, ubicato sul versante orientale e sviluppato su due piani fuori terra e un interrato.
Al piano terra sono dislocati gli spogliatoi, i servizi, i locali assegnati all’infermeria, la cucina e la mensa, quest’ultima a doppia altezza.
Al piano primo sono previsti gli alloggi dei custodi, una sala relax per i dipendenti e una zona di rappresentazione con un piccolo auditorio.
L’interrato è riservato ai vani tecnici e agli archivi.Il secondo settore adibito ad uffici si sviluppa su tre piani.
Al piano terra, oltre al ricevimento, sono dislocati le sale d’attesa, una sala riunioni e i servizi, al piano primo gli uffici, commerciali e amministrativi, al secondo la zona direzionale.
 

                                                                                                                                                                                              

 

 

 

 

 



I commenti sono chiusi.